Bodybuilding: preparazione natural o doping?

Bodybuilding: da un lato il mondo doped, dove l’utilizzo di doping è, non solo sdoganato, ma anzi, normalizzato; dall’altro, chi va controcorrente e sceglie di essere Natural. Quali sono le differenze? Quali i limiti, i vantaggi e gli effetti collaterali di una preparazione Doped e Natural?


Il mondo dello sport è affascinante, ma può anche essere un luogo pericoloso.

Chiunque partecipi a competizioni sportive ha probabilmente pensato almeno una volta di voler raggiungere i propri obiettivi più rapidamente o di cercare una scorciatoia per superare gli avversari, ricorrendo a pratiche rischiose per la salute, illegali e immorali.

natural bodybuilding doping

Nelle palestre e nel mondo del bodybuilding, questo pensiero è forse ancora più accentuato. Ciò può dipendere dal fatto che il numero di potenziali atleti è maggiore, la regolamentazione da parte di enti sportivi o federazioni è più scarsa, o perché “chiunque può fare palestra.”

Conosciamo tutti la pratica del doping: l’uso scorretto e illegale di farmaci per migliorare le prestazioni fisiche e ottenere un vantaggio in competizione.

Il mondo del bodybuilding è pieno zeppo di doping, dai livelli più amatoriali fino alle massime competizioni mondiali. 

Ti stai chiedendo il perché? 

Perché nessuno pagherebbe contratti sponsor da centinaia di migliaia di dollari per ragazzi “normali” di 80kg che sfilano in costume su un palco, ma per ALIENI di 130kg di muscoli tirati, la folla impazzisce, proprio per la spettacolarizzazione dell’evento.

natural bodybuilding doping

Il tutto è partito da lì, dall’esigere dagli atleti di bodybuilding sempre di più, sempre più masse, sempre più definizione e alzando continuamente l’asticella dei limiti fisici fino a perdere il contatto con la realtà di cosa possa fare un essere umano senza abusare di farmaci.

Il livello delle gare di bodybuilding era diventato così alto che negli spogliatoi delle palestre si diceva: “se vuoi fare una gara, qualcosa devi prendere”; in effetti, partecipare senza doping sarebbe come gareggiare in Formula 1 con una bicicletta: divertente ma non competitivo.

In risposta a questo fenomeno, tempo dopo, qualcuno ebbe la voglia di scostarsi dall’immagine del bodybuilding tradizionale e relativa cultura del doping e fondò le prime associazioni di bodybuilding naturale. Queste organizzazioni, oltre a effettuare controlli antidoping, volevano creare un ambiente privo di farmaci, con valori più sani e atleti al primo posto. Così nacque il Natural Bodybuilding.

natural bodybuilding

Il titolo stesso ci suggerisce che il Natural Bodybuilding è fare bodybuilding in modo naturale, senza l’uso di farmaci dopanti, nato in contrapposizione al bodybuilding convenzionale, quello che si conosceva tramite la TV che trasmetteva la famosa competizione del Mr. Olympia.

Prima di essere una definizione, il natural bodybuilding è una SCELTA.

La scelta di praticare sport in modo pulito, investendo tutte le proprie energie nel miglioramento degli allenamenti, della tecnica, del riposo e di tutti i fattori che possono aumentare le proprie performance senza l’uso di farmaci e pratiche illegali.

Inoltre, il Natural Bodybuilding è un PERCORSO.

Non è solo raggiungere il corpo più muscoloso e tirato di tutti, ma abbracciare consapevolmente questa disciplina fatta di conoscenze scientifiche e fisiologiche, di studio personale, di equilibri sociali e interpersonali, di rinunce e soddisfazioni e, infine, ma non per ultimo, di accettazione. 

Accettare i propri limiti, consapevolmente, e divertirsi a sfidarli, a volte superarli, ma anche essere capaci di dire: “ok, oltre questo non posso andare, ma sono felice così”. Questo è l’insegnamento più importante di questo sport.

atleta doped

L’essere umano risponde a precise regole fisiologiche, che influenzano le prestazioni sportive e il conseguente aspetto estetico, che è poi il fine ultimo del Bodybuilding.

Anche se questi limiti sono ancora inesplorati (per componenti genetiche, impegno, mentalità, etc. che può effettivamente avere un atleta), le persone spesso ricorrono al doping per ottenere vantaggi fisiologici e superare questi limiti.

Si usano farmaci per diventare più forti e sollevare più chili, per aumentare di peso e massa muscolare, per facilitare la definizione raggiungendo bassissime quantità di grasso corporeo mantenendo masse muscolari enormi.

Tuttavia, i farmaci, se usati e abusati, non sono una panacea per il nostro corpo e, sebbene offrano benefici iniziali, compromettono seriamente la nostra salute.

Ho affrontato diverse preparazioni per gare di natural bodybuilding sia come atleta che come allenatore. Ecco alcune sensazioni ed effetti riportati da me e dai miei atleti durante i mesi di preparazione:

  • Calo della libido (mediamente 1 volta su 10 e tornata subito dopo la gara)
  • Fame
  • Calo di energie
  • Riduzione delle ore di sonno (tra il 10 e il 20% in meno)
  • Salto di 1 o 2 cicli mestruali per le donne (2 casi su 10)

Analisi del sangue alla mano, ho riportato anche le seguenti variazioni:

  • Riduzione del testosterone libero (sempre in valori fisiologici, riduzione del 15%, ma riporto la stessa variazione anche in altri periodi dell’anno dove non si stava preparando una gara, quindi dovuto probabilmente ad altri fattori e non direttamente correlato alla preparazione)
  • Riduzione del colesterolo totale e LDL (dovuto probabilmente alla ipocalorica e alla perdita di peso corporeo)
  • Riduzione della glicemia
  • Riduzione della VES e della proteina C reattiva, marker della quantità di infiammazione del corpo.

Non avendo mai affrontato personalmente questa strada, posso limitarmi alle conoscenze derivate da studio e condivisione di esperienze altrui. 

natural bodybuilding doping
Donna bodybuilder doping

Gli effetti collaterali maggiormente riportati sono:

  • Assetto ormonale sballato (produzione endogena di vari ormoni non più fisiologica)
  • Problematiche cardiovascolari (ispessimento delle pareti del cuore con maggiore incidenza di infarti, pressione alta, etc)
  • Trombosi e ictus (causati da una maggiore densità sanguigna)
  • Grave Acne da steroidi
  • Ginecomastia
  • Maggiore incidenza di tumori (dovuto all’aumento dei fattori di crescita mediati dagli steroidi, non crescono solo i muscoli…)
  • Danni al fegato
  • Riduzione dei testicoli
  • Alopecia androgenetica
  • Cancro ai testicoli
  • Abbassamento del tono della voce (donne)
  • Crescita eccessiva di peli (donne)
  • Riduzione del seno (donne)

Si riscontrano alcuni effetti anche sull’umore e a livello psichico:

  • Aggressività incontrollata
  • Manie

Considero il natural bodybuilding e il doped bodybuilding due sport diversi, due mondi separati.

Non tanto per le metodiche di allenamento, quanto per l’approccio mentale al percorso. 

Il Natural Bodybuilding è incentrato sul miglioramento delle prestazioni, della tecnica e del riposo corretto. Anche l’apporto alimentare riveste un ruolo chiave e deve essere in linea con i bisogni fisiologici del soggetto in quella fase dell’allenamento.

Nel mondo “doped” il drive principale del miglioramento è il farmaco. Molecole migliori, diversi prodotti, aumentare le dosi, fare cicli più pesanti; sono queste le principali strategie che portano al risultato desiderato. 

In pratica si diventa laboratori ambulanti di farmaci piuttosto che atleti.

Il doping annulla e sopperisce a tantissime lacune tecniche ed errori alimentari quindi il percorso non è incentrato a migliorare se stessi a 360 gradi, come conoscenze e come capacità sportive, ma semplicemente aggirare l’ostacolo pensando solo al risultato finale desiderato.

Credo che sia superfluo specificare che il percorso atletico da natural sia un approccio molto più sano e costruttivo per la persona, sia a livello fisico che a livello psicologico: insegna alla persona a riconoscere i propri limiti, ad accettarli ea a lavorare duramente per migliorare. La soddisfazione sta proprio in questo aspetto e limitatamente al risultato finale.

Diciamocelo chiaramente: quali sono i primi pensieri che spingono una persona ad iniziare ad usare doping?

  • La voglia di superare l’avversario con un’arma in più, in maniera furba;
  • Il desiderio di raggiungere un determinato risultato (fisico e prestazionale) in modo più rapido, più facile, aggirando i motivi reali per i quali non si è ancora arrivati a quel determinato risultato.

Le conseguenze di queste motivazioni sono peggiori: il rafforzamento dell’idea della supremazia sull’avversario grazie a metodi fraudolenti e immorali non rende il soggetto una bella persona; il raggiungimento del risultato grazie all’aiuto esterno aumenta il senso di dipendenza dai farmaci, senza mai essere totalmente soddisfatti, e aumenta il rischio di entrare in un loop infinito di rincorsa di un ideale fisico e sportivo, cercando sempre la strada più facile.

Cosa rende invece una persona così determinata nel perseguire un percorso sano senza l’uso di farmaci?

  • Ricevere soddisfazione dal superamento delle piccole e grandi difficoltà che ci presenta il percorso;
  • Avere la consapevolezza che l’uso di doping non farà stare meglio, anzi creerà presupposti per problematiche maggiori;
  • Tenere alla propria salute, fisica e psichica.

In base a quanto scritto oggi, si può affermare che una preparazione di natural bb sia molto più sicura rispetto ad una doped.

Gli effetti collaterali sono assolutamente contenuti, non gravi, ascrivibili al pari di un periodo lavorativo maggiormente stressante che, eliminata la causa dello stress, rientrano in poco tempo a valori/condizioni normali e soprattutto non lasciano strascichi postumi.

Una preparazione doped lascia profonde ferite al fisico, trasformando una persona sana in una malata cronica e dipendente dai farmaci. Questo percorso è di INVOLUZIONE piuttosto che di evoluzione.

Questo scritto rappresenta il mio pensiero riguardo questo argomento; non giudico chi fa scelte diverse ma non posso capirle e condividerle.

Sono sicuro che la via dei farmaci è quella meno sana e meno virtuosa, quindi esorto chiunque si affacci a questo mondo a fare la scelta più giusta.

Fabrizio Carotenuto 

TOP COACH SBB
PREPARATORE NATURAL BODYBUILDING SBB
PERSONAL FOOD COACH SBB
PERSONAL TRAINER
trainer@fabriziocarotenuto.com

Condividi l'articolo se ti è piaciuto, cliccando
sui bottoni qui sotto

Facebook
WhatsApp
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi saperne di più? Scrivici!