SUSTAINABLE BODY BUILDING E RICCARDO GRANDI PRESENTANO LA QUINTA EDIZIONE DELLA

SCUOLA PREPARATORI DI NATURAL BODYBUILDING

Riproduci video

Se sei stufo di fare la lotta dei prezzi, se sei stanco di lavorare sulle solite schede "uguali per tutti", se vuoi capire come costruire un tuo metodo per portare il tuo atleta alla vittoria...

Evolvi il tuo lavoro di Personal Trainer e portalo al prossimo livello, partecipando alla SCUOLA PREPARATORI SBB.

E tra 10 mesi non sarai più un Personal Trainer ma un Preparatore di Natural Bodybuilding,
che lavora solo con persone super motivate.

79%

Ha ricevuto nuovi clienti interessati a farsi preparare

Ancora prima di finire scuola.

80%

Ha aumentato di oltre il 20% il proprio fatturato

Nel primo anno, dopo la fine della scuola.

Chi sono?

Mi chiamo Riccardo Grandi.

Sono nato professionalmente parlando all’età di 19 anni facendo il mio primo corso di istruttore.

Ora ho 50 anni e nella mia vita ho fatto prima l’istruttore, poi l’imprenditore fitness, poi il Personal trainer, il preparatore ed infine il formatore/docente.

SBB è nata nel recente 2014 come società che si occupa di preparazione atletica nel natural body building e una volta ottenuti ottimi risultati mi sono dedicato alla divulgazione e all’insegnamento di quello che sul campo apprendo quotidianamente. 

Arrivando da un retaggio di formazione sul coaching ho creato un percorso di formazione che comprendesse la considerazione del cliente/atleta a 360° e tutti i miei studi si sono orientati a rendere sostenibili e il più facili possibile tutti i procedimenti di allenamento ed alimentari esistenti nel fitness e nel body building natural. 

Adesso gestisco un percorso di formazione che se unito tutto insieme ha uno sviluppo in 2 anni ed è diviso in Excellent Trainer, Personal Food Coach e Scuola preparatori SBB.

Per chi è LA SCUOLA?

I docenti

Video PResentazione dei docenti

Mario Civalleri

  • Allenatore di diversi campioni e noti sportivi.
  • Scrittore dell libro “Kettlebell Heavyrobics” e di innumerevoli articoli sul mondo dei pesi.

Tra tutte le lezioni che vengono tenute durante il corso SBB per Preparatori di Natural Bodybuilding, la mia è quella rappresentata dal profilo storico, e da quello all’adattamento logico.

La prima parte, a mio parere, è molto importante, perché solo tramite lo studio della storia è possibile delineare meglio il proprio futuro: capire quali sono stati gli errori passati, ci permette di evitarli in futuro.

Ma, soprattutto nel Natural Bodybuiding, capire cosa in passato ha funzionato, ci permette, tramite un logico adattamento alle necessità dell’atleta natural, di evitare di ripetere gli errori che tante persone stanno ancora commettendo oggi.

Ed è anche un processo facilitato, perché oggi, tramite il concetto di Reverse Engineering, è possibile ricostruire concetti di allenamento passati, sperimentarli e adattarli più velocemente ai nostri scopi.

Certo, la parte storica spesso lascia inizialmente alcuni partecipanti assai pensierosi, perché scoprono che alcuni metodi di allenamento oggi declamati come ultima scoperta, erano in verità attuali già 30 o 40 anni fa, ma questo fa parte di quel processo di apprendimento che solo in SBB si può effettuare.

La seconda parte è invece quella ritenuta più divertente, perché caratterizzata sia dall’approfondimento sui parametri di allenamento (schemi, TUT, esecuzioni mirate, studio degli stimoli, etc.) sia dalle applicazioni pratiche che, persino quest’anno, privi dell’uso di una palestra, ma con una panca, una coppia di manubri E TANTA BUONA VOGLIA, siamo riusciti a far effettuare a tutti i partecipanti.

L’adattamento logico diventa il filo conduttore di questa parte di lezione, dove i processi inutili (per quanto legati a dogmi del settore) vengono abbandonati a cuor leggero, a favore di CIO’ CHE SERVE E PER COME SERVE. Sono molti gli allievi, diventati poi Preparatori certificati SBB, che hanno abbracciato questa filosofia, cambiando finalmente le regole di gioco (che gioco non è ) a favore di un approccio più mirato e pratico nella preparazione di tanti atleti.

Potrei dire che l’azione di APRIRE LA MENTE di fronte alle mie dimostrazioni, gli ha di fatto aperto poi la mente sull’intera complessità del corso, rivelandolo molto meno complesso di quello che sembra.

In aggiunta a quanto detto, la mia lezione è spesso caratterizzata da parolacce, imprecazioni e talvolta insulti, rivolti per lo più a quei falsi profeti che vagano nel settore.

Ma soprattutto è caratterizzata DALLA TOTALE MANCANZA DI BALLE.

Non ne racconto perché non mi riesce, e perché penso chi abbia voglia di apprendere in questo settore meriti di essere trattato non solo con rispetto, ma con la più totale sincerità.

Fabio Morbidini

Fabio Morbidini

  • Fisioterapista ITALIA TEAM per le ultime 4 olimpiadi, ora fisioterapista della nazionale olimpica di pugilato indiana.
  • Personal trainer professionista e preparatore atletico, tiene diversi corsi di formazione e specializzazione per fisioterapisti e preparatori atletici.

Perché un FISIOTERAPISTA COME DOCENTE ALLA SCUOLA DI PREPARATORE DI NATURAL BODY BUILDING?

Non certo per mostravi tecniche e macchinari  riabilitativi di ultima  generazione, tanto non esistono. 

Sarò con voi per stimolare la  vostra  curiosità nel darvi info su come  NON FARE DANNI in sala pesi, passaggio obbligato di ogni professionista.

Parleremo di lesioni muscolari in una modalità diversa.

Parleremo di SOVRACCARICO FUNZIONALE con occhio olistico.

Parleremo di FUNZIONALE, di POSTURALE, e ne parleremo a modo mio.

TEST PER LA valutazione dell’apparato locomotore.

Non aspettatevi slide spaziali, non ne ho!

Ho però la “fame” di trasmettervi in 8 ore una modalità diversa del vostro potenziale, ATLETA.

Il tutto sarà condito da una seduta di training  posturale  finale dove tutti OBBLIGATORIAMENTE DOVRANNO  PARTECIPARE.

Marco Bassi

  • Campione assoluto 2013 FIBBN e 2014 NBFI, professionista WNBF.
  • Personal trainer e docente per la AIPT (accademia italiana personal trainer)

Se si cercano risultati di pregio è ormai ovvio l’intimo legame tra allenamento e alimentazione.


L’importanza della mobilità articolare e della postura sono invece argomenti relativamente recenti.

Negli ultimi anni si sta cercando di far capire il ruolo di una corretta elasticità muscolare e di un ideale assetto posturale nel bodybuilding.


Il bodybuilding moderno si è dovuto scontrare con retaggi alquanto radicati che vedevano stretching e ipertrofia agli antipodi.

Molti ancora pensano che migliorare l’elasticità di un muscolo possa comprometterne la capacità di esprimere forza nonché le possibilità di crescita.

Non è semplice scardinare dei pregiudizi che spesso si fondano su ricerche scientifiche ormai superate o semplicemente non del tutto specifiche.


Allo stesso tempo il bodybuilding di oggi si è aperto alla benefica “contaminazione” da parte del weightlifting e del powerlifting, intesa come naturale integrazione di concetti funzionali al raggiungimento della massima ipertrofia (si pensi al Power-building).


Tecniche di esecuzione perfezionate e programmazioni meticolose e personalizzate viaggiano a braccetto con regimi alimentari sempre più cuciti su misura.

E adesso arriviamo al punto.


Così come alimentazione e sovraccarico muscolare devono tener conto delle caratteristiche soggettive dell’atleta così la tecnica di esecuzione dovrebbe rispettarne le caratteristiche e i limiti posturali.


Il mio intervento mira a fornire gli strumenti necessari a riconoscere quelle alterazioni della postura e della mobilità muscoli/articolare che possono rappresentare dei limiti nella ricerca della “tecnica perfetta” o rispetto al raggiungimento di un ideale estetico (il bodybuilder agonista è consapevole di quanto le simmetrie, le proporzioni e un corretto assetto posturale possano giocare un ruolo chiave sul palco di gara).


Per poter raggiungere gli obiettivi sperati a volte è necessario cambiare la prospettiva.

Un nuovo punto di vista ci permetterà di comprendere dove investire in modo produttivo le nostre energie.

Michele spreghini

Michele Spreghini

  • Personal trainer e specialista di nutrizione sportiva, collaboratore di SportscienceLab per le prossime Olimpiadi e divulgatore scientifico.
  • Creatore di moltissimi video divulgativi e apprezzatissimo esperto del settore dello sport.

Ho sempre creduto che fermarsi a ripetere a pappagallo ciò che insegnano nelle Università, sia il modo più sbagliato di occuparsi della scienza dell’allenamento e della nutrizione.
Questo negli anni ha significato per, mettermi continuamente in discussione ascoltando tutti quelli che hanno portato risultati degni di nota unendo la loro esperienza alla mia e alle tonnellate di pagine studiate in anni e anni di approfondimento…volontario!

Si, perché fermarsi al conseguimento di uno o più titoli è l’errore più grande che un tecnico possa fare.
Teoria e pratica si rincorrono quotidianamente, e anche se oggi la ricerca scientifica è finalmente alla portata di tutti, comprendere l’applicabilità di determinati studi rimane il core value di una professione, quella del preparatore, in continua evoluzione.

MARCO GUERCIONI

STEFANO TRAVAGLINI

NICOLA FRISONI

Roberto amorosi hernandez

Roberto Amorosi Hernandez

  • Creatore della ESCUELA DE CULTURISMO NATURAL in Spagna.
  • Scrive articoli e tiene seminari sul suo metodo Breve Intenso e infrequente.

La prossima edizione della scuola preparatori 2021, mi vedrà nuovamente come docente di allenamento e periodizzazione per il Natural Bodybuilding. 

Sono ormai 5 anni consecutivi, condividendo con voi le mie migliori strategie, testate sul campo durante una decade con centinaia di clienti e studenti della “Escuela de Culturismo Natural”, portando il mio Team ECN sulla vetta del circuito WNBF PRO ottenendo attualmente 11 PRO CARD.

In questi anni è stato per me una enorme opportunità di crescita e condivisione, in un ambiente esclusivo circondato da professionisti ed appassionarti, per la quale anno dopo anno, non ho esitato nell’aggiornare e perfezionare ogni volta i contenuti, per poter offrire la massima concentrazione di strumenti e programmi, immediatamente fruibili ed applicabili… senza fronzoli, senza interpretazioni.

Durante il mio intervento troverete oltre 500 slide, 30 programmi di allenamento suddivisi in 4 programmazioni differenziate per livello di esperienza ed obbiettivi (ipertrofia, forza, preparazione agonistica), oltre che solide basi teoriche dalle quali originano queste strategie e la mia particolare visione basata nel mix Scienza+Esperienza.

Cercherò di trasmettervi le differenze fondamentali tra allenamento Natural vs allenamento Doped, gli strumenti per la autovalutazione soggettiva dello stato anabolico, il peaking pre gara, e come raggiungere il massimo potenziale genetico Natural attraverso allenamenti brutalmente intensi (ma contestualizzati) senza passare la vita intera in palestra spostando su e giù carichi da Mickey Mouse. 

Sommato ai fantastici contenuti del resto dei docenti, la scuola preparatori SBB di Riccardo Grandi è indiscutibilmente una opportunità di crescita professionale e personale senza precedenti…

Spero possiamo conoscerci personalmente nella prossima edizione 2021 e che tutte le mie prove-errori, possano servirti per proiettarti in avanti anni luce, evitando inutili perdite di tempo girando in tondo. 


Ti aspetto

Un abbraccio 


Roberto Amorosi Hernandez

CEO Escuela Culturismo Natural, Presidente WNBF Spain

Fabio Zonin

  • Co – Fondatore di Pure Power Academy
  • Membro della Leadership di StrongFirst
  • Creatore di diversi libri e articoli sul Natural Bodybuilding

Ciao a tutti, sono Fabio Zonin, istruttore Master e presenter internazionale della scuola StrongFirst, ex atleta di bodybuilding natural e di powerlifting, esperto di allenamento per la forza.

Il mio attuale incarico per StrongFirst è la creazione di nuovi programmi di allenamento, nuovo materiale educativo e altri progetti speciali.

Il mio intervento in questa edizione della scuola preparatori si focalizzerà sulla programmazione e le metodiche di allenamento per la forza e l’ipertrofia.

Discuteremo i principi alla base dell’allenamento per forza e ipertrofia e in che modo il nostro organismo risponde in maniera specifica al sovraccarico somministrato in cronico e a stimoli specifici.

Entreremo nel dettaglio delle variabili dell’allenamento, di come misurarle in modo sia quantitativo che qualitativo e di come modularle al meglio per progettare programmi di allenamento efficaci per l’atleta natural.

Esamineremo nel dettaglio i parametri dell’allenamento volume, intensità e densità e frequenza, come si rapportano fra loro, e come gestirli al meglio per forzare il nostro organismo verso gli adattamenti desiderati.

Affronteremo nel dettaglio le caratteristiche specifiche dell’atleta natural e di come l’allenamento per la forza rappresenti una tappa obbligatoria del suo percorso verso l’ipertrofia.

Analizzeremo una serie di proposte e strategie di allenamento specifiche per la forza, ibride per forza e ipertrofia, e per pura ipertrofia, sia per l’off season che all’approcciarsi di una competizione di bodybuilding.

Parleremo anche di come gestire il volume e l’intensità di allenamento per diversi gruppi muscolari all’interno della stessa programmazione in modo da garantire proporzioni e simmetria, e di come affrontare l’allenamento di gruppi muscolari carenti.

Discuteremo anche le diverse tipologie di esercizi e la loro classificazione e quali siano i più appropriati in base alla fase della programmazione che si sta affrontando.

Infine, prenderemo in esame alcune metodiche non convenzionali per il cutting provenienti sall’Ex Unione Sovietica, basati su movimenti balistici e su metodiche A+A (Alactic + Aerobic) e AGT (Anti-glycolityc training) e vedremo come abbinarli alle programmazioni di bodybuilding.   

Lara renzi top coach sbb

Lara Renzi

  • Atleta Agonista Natural Body Building FCFN, AINBB, NBFI.
  • 3 classificata Campionati Italiani AINBB 2016, Figure Small.
  • Esperta in allenamento femminile e ricomposizione corporea.
  • Preparatore agonistico Natural Body Building.
  • Divulgatore di cultura fitness e casi studio attraverso articoli e video.
  • Appassionata e studiosa autodidatta di scienza e medicina.

“LA CELLULITE, l’infiammazione delle cellule, Panniculopatia edematofibrosclerotica PEFS. “

La desinenza ITE dovrebbe lasciare poco spazio a dubbi, in quanto “la buccia d’arancia” è una condizione associata al concetto di infiammazione, intesa come processo reattivo non sempre acuto che fa fronte a una serie di alterazioni metaboliche spesso difficilmente diagnosticabili e monitorabili. 

La cellulite, è una patologia multi fattoriale e degenerativa in grado di colpire le strutture di pelle e sottocute, associata a:

  • Alterazioni ormonali, disturbi del microcircolo sanguigno e della circolazione linfatica.
  • Anomalie della struttura della matrice extra cellulare e dei setti fibrosi.
  • Anomalie del tessuto adiposo.
  • Inattivazione delle pompe muscolari e respiratorie.
  • Biodisponibilità di ossigeno.
  • Al fenomeno “DIS stress ossidativo”. 
  • Allo stile di vita nella sua accezione generica.


Reputo estremamente rilevante a fini della nostra professione di Personal Trainer/Preparatori, comprendere cosa è la cellulite, l’importanza dell’ossigenazione tissutale, quali sono le principali cause, i meccanismi fisiologici da considerare e conoscere le strutture anatomiche colpite dalla “patologia” in oggetto.

In funzione di questo, è bene:

  • Capire e ragionare riguardo la tipologia di allenamento da applicare per ricercare il miglioramento delle aree problematiche e di tutto l’organismo.
  • Individuare la linea di confine tra “competenza” del Personal Trainer e “competenza” del Medico Specialista. 
  • Personal Training? Medicina Estetica? Medicina Vascolare? Endocrinologia? Nutrizione? Eccetera. 


Il mio intervento, presso la Scuola Preparatori, mira a esporre la teoria della PSEFS e predisporre gli strumenti utili per la creazione e l’attuazione di allenamenti efficaci per migliorare l’ossigenazione dei tessuti e di conseguenza i fenomeni infiammatori. Attraverso:

  • L’approfondimento concettuale.
  • Il coinvolgimento della classe per la risoluzione di casi studio reali. 
  • Prove pratiche. 
Preparatore Natural 2017

ILARIO FOGAROLO

  • Laurea Triennale in Scienze Motorie, Sportive e della Salute Università degli studi di Urbino.
  • Laurea in Scienze e Tecniche dell’Attività Motoria Preventiva e Adattata Università degli studi di Padova.
  • Diploma di Personal Food Coach.
  • Diploma Scuola preparatori SBB.
  • Diploma Back School primo e secondo livello.
  • Esperto in rieducazione funzionale.
  • Tecnico base del metodo Raggi con Pancafit.
  • Numerosi master nel campo della postura, allenamento e alimentazione con enti e associazioni presenti nel territorio nazionale.
  • Docente e Top Coach SBB. 
  • Preparatore di atleti di Natural Body Building. 

Ti sei mai domandato da dove nascono le “super-cazzole”? 

Semplicemente dall’estrapolazione di un singolo concetto da uno molto più complesso. L’uomo (come animale) semplifica per rendere più comprensibile quello che non lo è. Nel bodybuilding poi se ne sentono di tutti i colori e vince chi crea la teoria più fantasiosa ed estrema. 

Da qui sorge una domanda: “Cosa manca al preparatore di natural bodybuilding per capire cosa è una super-cazzola e cosa non lo è?” La risposta è molto semplice: LA CONOSCENZA.

Sapere ci rende liberi. 

Il mio week-end formativo alla scuola ha lo scopo di darti le basi per poter capire tutto quello che vedrai nei week-end successivi. 

Parlerò del SISTEMA NERVOSO, di com’è fatto, a cosa serve e quali sono le sue implicazioni nell’allenamento. Ti spiegherò la differenza tra sistema nervoso autonomo (o parasimpatico) e somatico, e di come insieme gestiscano la normale funzionalità del nostro organismo.

Inoltre tratterò il SISTEMA ORMONALE (sia maschile che femminile) che ha la funzione di regolare la maggior parte delle nostre funzioni vitali e di come è attivato durante l’esercizio fisico.

Infine ci sarà una parte riguardante l’INSULINA e il GLUCAGONE: parlerò di come questi due ormoni regolino non solo la GLICEMIA (concentrazione di zuccheri nel sangue) ma di come interagiscano con gli altri tessuti.

Ma… a cosa serve sapere tutto questo? Semplice, per renderti parte della TUA CRESCITA e non un semplice spettatore. Questo ti permetterà di capire cosa ha senso fare oppure no senza incappare nella nuova incredibile super-cazzola del momento.

Non Ci Credi Che È Vincente?

Lo so, è lecito pensarlo. Come può essere che un metodo sostenibile, non ossessivo, porti alla vittoria di competizioni importanti o al raggiungimento di risultati incredibili?
All'inizio anche io, come te e molti altri, la pensavo così.

E invece è stata proprio la sostenibilità, la chiave dei principali successi del mio team.

Romeo Zhupa

Serena Raponi

Vincenzo Michelino

Diego Teoldi

Hamza Karmani

Chiara Iseppi

Matteo Mazzotti

Simone Montini

Principe Mario

Jessica Macera

Andrea Celia

Elena Ferretti

ATTENZIONE - LA SCUOLA NON E' PER TUTTI!:
Devi avere un minimo di curriculum: un breve week - end di formazione non è sufficiente per poter accedere alla scuola.

Devi avere un minimo di conoscenza del Natural Body Building: devi dimostrare di possedere un Know - How sulla filosofia del Natural Bodybuilding Se invece rispondi ai nostri requisiti manda subito il tuo curriculum cliccando qui sotto

Testimonianze

Guarda il video con alcune testimonianza di chi ha già partecipato alla scuola

La testimonianza di Matteo Brunetti

La testimonianza di Cristiano Dubini

RECENSIONI

5/5

IL PROGRAMMA DEL CORSO 2022

TUTTI I WEEKEND SARANNO A BOLOGNA (ZANHOTEL EUROPA - Via Cesare Boldrini, 11)

Relatore: Ilario Fogarolo

Il sistema nervoso centrale
Il sistema nervoso periferico
Il tronco encefalico ed il midollo spinale
Il nervo vago
Il sistema ormonale maschile
Il sistema ormonale femminile
Ormoni e omeostasi glicemica, insulina e controinsulari
Cenni di fisiologia dello sport

Relatore: Riccardo Grandi e SBB Tea

  • Il nuovo atleta, da dove parto con l’alimentazione
  • Parametri d’inizio
  • Elaborazione e sviluppo
  • Da dove parto con l’allenamento
  • Protocolli
  • Da palestrato ad atleta
  • Il bulk del novizio e quello dell’avanzato
  • I parametri del principiante, intermedio ed avanzato
  • Buffer e cedimento, come e quando.
  • Neurale, meccanico e metabolico cosa significa per avanzati
  • La legge di Henneman ed il range rep ideale
  • Casi studio
  • Le categorie del bodybuilding e le relative caratteristiche
  • Acqua e sale, tra teoria e realtà
  • La programmazione per diventare un atleta
  • La programmazione annuale per un atleta maschile
  • La programmazione annuale per una atleta femminile

 

Relatore: Ilario Fogarolo
  • Definizioni fisiologiche (omeostasi, stress cellulare, adattamento).
  • Sindrome dell’adattamento generale (g.A.S).
  • Definizione di ipertrofia.
  • I tre stimoli ipertrofici e loro fisiologia:
    Neurale – meccanico – metabolico
  • Gli stimoli misti.
  • Definizione di volume, intensita’ frequenza e densita’
  • Cosa dice la letteratura scientifica e l’esperienza pratica sui parametri allenanti?
  • Costruire una progressione su: volume, intensita’, frequenza, densita’
  • Definizione di epoc.
  • Definizione di stress e la relativa analisi
  • Stimoli muscolari differenti
  • Tecniche ad alta intensita’.
  • Come strutturare un programma annuale.
  • Cos’e’ e cosa fare per un punto carente, dalla corretta tecnica esecutiva all’allenamento.
  • Esempi di allenamenti sui punti carenti
Relatore: Fabio Zonin
  • Le basi universali dell’allenamento
  • Il mito di Milone di Crotone
  • Gli adattamenti organici in palestra
  • Over reaching e over training
  • BB VS sport performance
  • I parametri dell’allenamento
  • Fisiologia della forza
  • Le scale russe ed il russian ladder
  • I recuperi tra le serie
  • Le basi della periodizzazione per lo sviluppo della forza e dell’ipertrofia
  • Cicli lineari ed ondulati
  • Strutturazione di protocolli di forza
  • Protocollo: Power to the people
  • Protocollo: Power to the people 2.0
  • Il ciclo EV
  • Il back off
  • StrongFirst Foolproof Cycle
  • StrongFirst Reload Cycle
  • StrongFirst LLSRC Cycle – (Linear Ladder Self-Regulating Cycle)
  • BUILT STRONG
  • Vantaggi e limiti dei cicli di forza
  • Strutturazione di protocolli di ipertrofia
  • La forza nelle preparazioni fisiche

Relatore: Roberto Amorosi Hernandez

  • CHI SONO: “La vera storia, di un vero Natural”

  • COSA HO IMPARATO DAL BIIO: Dicevano che non funzionava.. ma io non lo sapevo!

  • CONCETTI FONDAMENTALI PER NATURAL BODYBUILDER

  • PROGRETTARE UNA SCHEDA IN STILE “New-BII-Generation”

  • STRUTTURA OTTIMALE PER LA PROGRAMMAZIONE ANNUALE

  • FAQ: Domande & Risposte DAY 1 – SABATO POMERIGGIO:

  • BUILD THE BODY: Costruire le basi per il raggiungimento del massimo potenziale genetico

  • ANALISI DETTAGLIATA DEL 1º MACROCICLO FORZA & POTENZA: Trasferimento Neurologico, Metodo 20/20, Onde 534231

  • ANALISI DETTAGLIATA DEL 2º MACROCICLO IPERTROFIA & QUALITÁ: Spanish Volume Training, 666 Devil’s Sandwich, Metodo Olistico Distribuito

  • POWER-BODYBUILDING: Come e Perché fondere Culturismo & Powerlifting

  • CICLO LUNGO di FORZA e POTENZA: Soluzione 4-5% modificata, Onde 3-1 “Loading” e Peaking Phase

  • KORT-EVOLUTION: un nuovo e rivoluzionario approccio al metodo Korte

  • NATURAL POWERBUILDING ENHANCED : La trilogia per polverizzare il tuo 1RM

  • MACROCICLO AGONISTICO: Come sono diventato Campione dei Pesi Massimi

  • PROGRAMMARE UNA GARA NATURAL IN STILE BII

  • DIMAGRIRE MENTRE SI CRESCE… SI PUO!?

  • ANALISI DETTAGLIATA DEL 1º MACROCICLO PREPARATORIO

  • ANALISI DETTAGLIATA DEL 2º MACROCICLO DI PICCO

  • COME DISTRUGGERE I NOSTRI “WEAK POINT”

  • TIPS & TRICKS PER L’ALIMENTAZIONE

  • COME AFFRONTARE IL POST-CONTEST

  • FAQ: Domande & Risposte

Sabato relatore: Lara Renzi

  • Il ciclo mestruale
  • La cellulite
  • Gli stadi della cellulite
  • Cosa si può e non si può recuperare, cosa è campo medico.
  • Ossigeno e tessuti
  • Life style e cause della cellulite
  • L’infiammazione
  • Le pompe venose
  • Capillarizzazione
  • Protocolli di lavoro
  • La forza nelle donne
  • Stimolo e potenziamento neurale femminile
  • Prove pratiche


Domenica relatore: Daniele Surdo

  • La vocazione per allenare le donne
  • Bisogni – Comunicazione – Ascolto
  • L’anamnesi: Test posturali e muscolari
  • Questionario/ ascolto /Stress
  • La donna ginoide e quella androide
  • Da dove si parte con l’allenamento?
  • L’importanza della forza e quella delle alte reps
  • La chiave dell’attivazione
  • Insegnare l’intensità
  • Differenziazione biotipi
  • Da dove si parte con l’alimentazione? Le kcal minime – La storia passata – L’integrazione
  • Il percorso annuale di una donna la mia visione e le 4 fasi principali
  • Gli errori da non fare, e cosa ho capito con l’esperienza
  • Parte di biomeccanica pratica: il piede e l’anca
  • Esercizi di drenaggio, di attivazione
  • I glutei come li alleno

Relatore: Frisoni

  • Anabolismo e catabolismo: le due facce della stessa medaglia
  • I vari approcci alimentari
  • Sostenibilità e aderenza
  • Calcolo del TDEE e tecniche di misurazione della composizione corporea
  • Analisi del sangue: come interpretare i valori di interesse sportivo

BULK:

  • Andamento “ideale” del peso corporeo
  • Setting delle calorie e dei macronutrienti
  • Introito idro-salino
  • Frequenza dei pasti e timing nutrizionale
  • Sensibilità insulinica e inflessibilità metabolica
  • Approcci ipercalorici
  • Ha senso ciclizzare i macronutrienti?
  • Il mini cut e come uscirne
  • Integrazione: tra scienza e pratica
  • Caso studio

CUT:

  • Metabolic adaptation
  • Effetto woosh
  • Setting delle calorie e dei macronutrienti
  • Introito idro-salino
  • Frequenza dei pasti e timing nutrizionale
  • Effetto EPOC
  • Approcci ipocalorici
  • Refeed: cosa, come e quando
  • Full diet break: un sospiro di sollievo
  • Grasso ostinato: strategie e perseveranza
  • Integrazione: tra scienza e pratica
  • Caso studio

Relatore: Stefano Travaglini

  • Body building per tutti e body building per pochi
  • Quando sustainable diventa unsustainable
  • Power building, quando e quanto conviene, applicazioni pratiche
  • Neurale, meccanico e metabolico. Come ?
  • Pianificare una gara
  • La costruzione metabolica
  • Gestione di volume e intensità (e densità)
  • Kcal, macro e micro, partendo dal benessere intestinale
  • Transizione da cut a bulk – la fase più delicata
  • Bulk 2.0

Sabato relatore: Michele Spreghini

  • Studi scientifici… facciamo chiarezza
  • Il processo scientifico
  • Energie e allenamento
  • L’ossidazione
  • Il Vo2 max
  • I sistemi energetici
  • Peryglico-power
  • HIIT la storia
  • Recupero: attivo o passivo? Quando e perché
  • HIIT non solo per il dimagrimento
  • Fatica centrale e periferica
  • Adattamenti glicolitici
  • Adattamenti ossidativi
  • Adattamenti trasportatori di membrana
  • Adattamenti lattato
  • Protocolli specifici di HIIT
  • Il S.I.T.



Domenica relatore: Mario Civalleri
  • Il bodybuilding old school
  • Da De Lorme sino a Steve Reeves
  • Dalla full body di Hoffman e Grimek sino alle split di Joe Weider
  • Le split delle scuole americane e francesi
  • Tutte le tecniche di allenamento degli anni 70: dalle “serie a 21” sino alla High intensity, piramidale inverso, burns, descending ascending piramidale e tanto altro.
  • Le tecniche anni 90: da Hatfield, passando per l’Heavy Duty, sino allo shock training
  • Le tecniche anni 90: il P.O.F., il superslow e lo static contraction training
  • Dagli anni 2000 ad oggi: allenamenti in statica, con ripetizioni parziali, le serie da 100, full body e false full body e tanti altri.
  • Il one rep to minute
  • Il concetto di biomeccanica e quello di “biocarrozzeria”
  • Ragionamenti di gruppo
  • Prove pratiche

Relatore: Marco Guercioni

Sabato, Fabio Morbidini

  • Gestione Atleta agonista
  • Patologie correlate alla palestra.
  • Cervico-dorso-lombalgie
  • Lesioni muscolari
  • Spalla-ginoccho-caviglia
  • Test e valutazioni funzionali
  • Cenni sulla scoliosi e trattamento conservativo
  • POSTURAL TRAINING nel bodybuilding
  • Core training.
  • Casi clinici
  • Ragionamento clinico condiviso su diversi casi.

Domenica, Marco Bassi

  • posture e body building, due cose che nessuno considera insieme ma che sono di vitale coesistenza
  • il rachide e la sua anatomia
  • Le catene muscolari
  • Fare una attenta analisi posturale
  • Riconoscere le iperlordosi lombari-cervicali, ipercifosi, scoliosi, scapole alate.
  • Interventi extra allenamento
  • Trattamenti ginnastici migliorativi e conservativi
  • Le squadre Meziere’s
  • Prove pratiche
Esami finali

Gli esami si svolgeranno in 2 giorni, e consisterà in una prima fase di test con 126 domande (una domanda per ogni ora di lezionedella scuola) con risposta multipla a crocetta. Nella seconda fase ci sarà da stilare una “tesina” su un caso posto dall’esaminatore, dove bisognerà creare un vero e proprio percorso di preparazione comprensivo di tabelle allenamento, alimentazione, monitorizzazione e logiche applicate.

La seconda parte dell’esame sarà eseguito su PC, quindi èrichiesta la capacità del suo utilizzo con programmi come word ed excel.

Sarà aperto un gruppo Facebook dedicato ove al suo interno saranno condivisi tutti i file di lavoro e i video tutorial degli stessi, inoltre verrà utilizzato anche per lezioni aggiuntive e tips.

Alla fine di ogni week end verrà caricato sul gruppo un modulo con 14 domande con risposte a crocetta come ACCERTAMENTO DI APPRENDIMENTO delle lezioni del weekend appena trascorso che dovrà essere consegnato compilato prima del week end successivo.

La risposta esatta di almeno 9 domande porta all’ammissione al week end successivo.

La mancata risposta dei test nei termini di tempo previsti di volta in volta, permette lo stesso la frequentazione dei week end formativi successivi, ma blocca l’accesso all’esame finale.

La dispensa verrà consegnata in cartaceo all’inizio del percorso formativo, e sarà consegnata anche agli assenti per posta.

I week end formativi saranno divisi in 4 blocchi da 3,5 ore di lezione ognuno.

AMMISSIONE ALL’ESAME FINALE: gli studenti dovranno totalizzare almeno il 75% delle presenze in classe (almeno 24 blocchi di lezione su 32 previsti) di cui almeno il 50% devono essere materialmente in aula (raccolta firma che fa prova di presenza) ed il 25% in stanza on line su piattaforma dedicata (anche in questo caso la piattaforma registra la presenza on line e verrà utilizzata come documento di presenza), e aver superato TUTTI gli esami intermedi d’ammissione ai week end successivi nei termini previsti, anche quelli a cui si è assenti.

In caso uno dei 2 esami sia insufficiente si passerà all’esame orale che verrà effettuato su appuntamento via Skipe nelle settimane successive.

Se gli esami saranno entrambi insufficienti si potrà riprovare a dare l’esame l’anno successivo gratuitamente. Se si sceglie di andare oltre l’anno successivo bisognerà ripetere tutto il percorso formativo.

Al superamento dell’esame scritto si riceverà a casa il diploma di “preparatore di natural body building amatoriale by SBB”.

Finito il percorso se l’allievo vuole può dimostrare le proprie competenze preparando un atleta (donna o uomo) per una gara di body building natural.

Se ogni passaggio della preparazione verrà documentato e inviato a Riccardo Grandi alla mail dedicata e verrà giudicato idoneo si riceverà a casa il diploma di “preparatore di natural body building agonistico by SBB”.

Le gare ammesse per l’esame, per via dell’accuratezza dei test antidoping, sono quelle del circuito NBFI, WNBF, FCFN e AINBB.

Se in caso di nuovo lockdown il corso non potrà essere tenuto live...

COMPILA IL MODULO - CV QUI SOTTO

Molti argomenti di base della scuola SBB saranno dati per scontato.

La formazione di primo livello come istruttore di fitness e body building è INDISPENSABILE, ed è fortemente suggerita quella di secondo livello ma non indispensabile, è inoltre suggerita la frequenza di seminari e workshop orientati verso il mondo del body building ma anche in questo caso non sono indispensabili.

La preparazione ideale in assoluto per poter accedere alla scuola ed apprendere tutti i concetti è aver frequentato preventivamente i corsi di EXCELLENT TRAINER e PERSONAL FOOD COACH SBB

Quindi è suggerito ma non indispensabile essere già in possesso di caratteristiche formative ed esperienziali.

Per accedere alla scuola è necessario compilare il MODULO - CV qui sotto.

DOMANDE FREQUENTI

Quanto costa la scuola?

Non forniamo indicazioni sul prezzo per evitare speculazioni sul prezzo e ricevere CV solo di persone realmente interessate.

Posso partecipare alla scuola solo con un corso online di formazione?

No, non è possibile.

La formazione di primo livello come istruttore di fitness e body building è INDISPENSABILE, ed è fortemente suggerita quella di secondo livello ma non indispensabile, è inoltre suggerita la frequenza di seminari e workshop orientati verso il mondo del body building.

Il CV è sottoposto ad approvazione.

Ci sarà un attestato di partecipazione?

Si, ci sarà un attestato di partecipazione valido a fini curricolari e sarai inserito nell’albo preparatori online di SBB

Dovrò pagare tutta la scuola subito?

No, abbiamo formule di pagamento rateale a tasso zero.

Quanti posti sono disponibili?

La scuola prevede un numero MASSIMO di 70 allievi.

Dove si svolgerà il corso?

A Bologna (PRESSO HOTEL ROYAL CARLTON E ZANHOTEL EUROPA)

SUSTAINABLE BODYBUILDING è un brand di FISICAMENTE SAS. Tutti i diritti sono riservati.

L'intervento di Mario Civalleri

L'intervento di Fabio Morbidini

L'intervento di Michele Spreghini

L'intervento di Roberto Amorosi

L'intervento di Fabio Zonin

Per accedere alla scuola è necessario inviare un curriculum vitae che elenchi le seguenti informazioni.
  • Nome e Cognome
  • Data e luogo di nascita
  • Indirizzo di residenza
  • Esperienze formative (corsi, master, stage, workshop), indicando sempre l’ente di formazione.
  • Esperienze lavorative nel mondo della palestra, del body building, del power lifting e del weight lifting.
  • Curriculum sportivo (se presente) con relative gare e piazzamenti.
  • Se si sono già avute esperienze di preparazione di atleti, e per quali tipo di competizioni, elencare il nome degli atleti preparati, le gare fatte ed i relativi piazzamenti.
  • Se si sono già avute esperienze di preparazione come atleta con altri preparatori, specificare il nome del preparatore.